Domenica, 14 Luglio 2024

                                                                                                                                                                             

 

                                                                                                                                                                                                          

C Cultura|Società

(E)STATE CON LE FATE, ALL’ANTICO MULINO DA GELSOMINA

Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Si intitola “(E)State con le Fate” il programma di eventi dell’Antico Mulino delle Fate di Lamezia Terme per l’estate 2024. Il tutto in collaborazione con l’Associazione Nazionale Amici dei Mulini Storici Italiani, dal 13 luglio al 17agosto 2024, nel segno, sempre, del recupero della memoria in modo semplice, chiaro, divulgativo, pedagogico e, perché no, gioioso e divertente.

Si parte con sabato 13 e domenica 14 luglio con l’evento : “L’Arte tra le mani”, evento espositivo per la valorizzazione dell’artigianato artistico calabrese, giunto alla sua terza edizione a cura dell’Associazione Samarcanda APS.

Giovedì 18 luglio alle ore 21:00si esibirà il Coro Dialettale Madonna di Dipodi al Santuario Maria S.S. del Soccorso (Magolà) per l’evento “Tra jiocarialli e cartuzzi di giù giù”, viaggio tra canto e poesia nei testi del poeta Dario Galli.

Sabato 27 luglio dalle ore 10:00 alle ore 22:00, gli Amici dell’Antico Mulino delle Fate saranno ospiti a Malvito (provincia di Cosenza) per partecipare al convegno organizzato in occasione del“2° Festival Amarcord”in omaggio alla Terra e ai Contadini dal titolo “Terra, chicco, grano e farina”.

Da domenica 5 agosto, e per le intere due settimane successive: visite guidate giornaliere al Bosco delle Fate nella valle del Torrente Canne e all’Antico Mulino, per gruppi e famiglie (unico turno ore 17,00). E’ richiesta la prenotazione, garantita disponibilità fino ad esaurimento posti.

Martedì6 agosto alle ore 18:30, in collaborazione con gli amici del Giappone, sarà inaugurata la mostra internazionale “Le 1000 Gru di Fata Gelsomina” all’interno della Biblioteca del Bosco Don Vittorio Dattilo, al piano primo del Mulino, gli origami esposti sono le gru costruite e donate dalle scolaresche, che hanno fatto visita all’Antico Mulino durante l’intero anno. La mostra resterà disponibile fino a sabato 17 Agosto. Poi le Gru saranno raccolte ed inviate in Giappone.

Mercoledì 7 agosto alle 17:30, nell’ambito del Festival delle Erranze e della Filoxenia torna la rassegna “La Calabria è un destino: l’uomo che suona i campanacci.” Conversazione-concerto con l’etnomusicologo e Marie Curie FellowCristian Ferlaino del Dipartimento di Studi Umanistici della Università della Calabria, rassegna a cura dello scrittore Francesco Bevilacqua.

Giovedì 8 agosto alle 18:30, “Festival delle Anime Gentili”, presentazione del “Noce Tonino” in memoria di Antonio Virgilio Mantovano, reading di poesie e momento di riflessione con Don Vittorio Dattilo.

Venerdì 9 agosto dalle ore 10:00,“Secondo Festiva della Celiachia”, previsto il ritrovo all’antico mulino delle fate per le ore 10:00, inizio dell’evento con un immersione nel Bosco delle Fate, giochi di gruppo, pranzo a sacco e tanta musica e magia, gradita prenotazione.

Sempre Venerdì 9 agosto dalle ore 18:30,incontro con il gruppo di studiosi e appassionati che da anni continuano ad effettuare “Il Censimento degli Antichi Mulini storici ad Acqua in Calabria, capitanati dal noto appassionato Giuliano Guido.

Lunedì 12 Agosto dalle ore 18:30 l’anteprima del nuovo“Festival delleRadici”inaugura il progetto sul recupero delle tradizioni popolari .Il festival si apre con la tematica “La lingua dei ritorni”. Si partirà con recital di poesie e canti in vernacolo a cura del “Coro Dialettale Madonna di Dipodi”, a seguire un breve seminario sulla tarantella originaria calabrese della Bassa Calabria (stile jonico-aspromontano) a cura degli artisti della “Compagnia Teatrale BA17”, in particolare con il Progetto “NÓSTOS Teatro Danza del Sud”. L’appuntamento si concluderà con la notte danzante in cui si esibirà il gruppo “Amor di Taranta”.

Martedì 13 agosto dalle ore 17:30, nell’ambito del Festival delle Erranze e della Filoxenia,  incontro con la tradizione con l’evento: “’U granu; macinatu, ‘mpastatu, cuattu e mangiatu”, con la presenza dello scrittore Francesco Bevilacqua. Come lo scorso anno sarà un evento ricco di emozioni e grande partecipazione, è prevista una breve immersione nel bosco delle Fate, ci sarà modo di ascoltare e dialogare con lo scrittore, macineremo in maniera ecosostenibile all’interno dell’Antico Mulino delle Fate il nostro grano antico, assisteremo al “miracolo” di trasformazione del grano, per generare nuova vita, in farina. Tutti insieme grandi e piccoli proveremo ad impastare la farina con l’acqua, con le mani ma soprattutto con il cuore, l’impasto verrà poi cotto “allu fhurnu i Mastru Natali”, per avere come ultimo risultato il Pane. A seguire “Magie” del Bosco delle Fate.

Venerdì 16 Agosto dalle ore 18.30,  Mostra-Evento “Metamorfosi… nel Bosco delle Fate”, viaggio intrigante tra gli scatti dei fotografi dell’associazioneSezione Aurea di Lamezia Terme, ispirati dai Miti della trasformazione nel racconto di corpi trasformati in figure nuove. I protagonisti accoglieranno i visitatori attraverso il percorso espositivo interagendo con shooting fotografico.

Gli Amici dell’Antico Mulino delle Fate, continueranno ad accogliere gli ospitinel Regno di Gelsomina, con la saggezza di un nonno e il cuore di una nonna, tutti i giornisecondo programma fino a Sabato 17 Agosto.

Ricordiamo che l’Antico Mulino delle Fate si raggiunge dalla strada provinciale che da Lamezia Terme (Nicastro) sale verso Decollatura e Soveria, esattamente alle spalle del Castello Normanno-Svevo di Nicastro, imboccando la stradina che entra nel rione Niola e poi costeggia la valle del Torrente Canne alla Via Serra 12. L’Antico Mulino è ad appena cinque minuti a piedi dalla strada provinciale. Nonostante la stagione estiva, si consiglia di portare indumenti adeguati soprattutto per gli eventi serali. Tutti glie eventi all’Antico Mulino delle Fate sono gratuiti per tutti. Per prenotazioni alle visite guidate telefonare al numero +39 328 13 65 043.


 

Ultimi Post

Le idee espresse dagli opinionisti non necessariamente debbono coincidere con quelle del direttore e dell’editore di Calabriapost.net 

..........................

 Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete  a direttore@calabriapost.net

 

top