Sabato, 22 Giugno 2024

                                                                            

P Politica

L’ABORTO È UN DELITTO?

Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Lo Stato di Diritto italiano dice di no. Se lo fosse non si diffonderebbe l'etica pubblica ma il tragico fenomeno degli aborti illegali, non sicuri, nelle mani di pseudo medici e "mammane" davvero criminali.
La Legge 194 ha avuto questo merito: stroncare il business che regna laddove vige l'ottuso proibizionismo (im)moralistico. Bisogna riflettere su una cosa: non è in gioco un "principio", un'idea.

Non si tratta di lasciarsi andare ad astrazioni fumose per affermarsi tra i sodali, per fare "carriera". La stucchevole diatriba "diritto-arbitrio/reato-peccato" interessa solo agli ideologi di professione, ai cripto teologi estremisti (ci sono pure quelli "atei", non meno autoritari), ai politici a caccia di consenso facile tra i supporters inclini allo scontro con il "nemico".

Ai politici veri, ai giuristi laici, ai credenti in "Altro" rispetto ai clericalismi del Potere, alle persone di buon senso, a chi non vuole imporre il proprio credo con la "forza della legge", a chi ama e non odia, interessano le Persone, i loro drammi, la tragedia della scelta, il timore dell' abbandono, la forza e la debolezza della preghiera, la paura della solitudine, il tremore del rimorso, ciò che resta dove si afferma la libertà o il destino!

E a queste "persone comuni" - a noi tutti - lo Stato Democratico e Sociale ha il dovere di offrire una "possibilità" legale, di tutelare la salute anche psicologica della donna, di sottrarla agli artigli di chi e' interessato a lucrare sul dolore.
La cosa sconvolgente - e lo dico da cattolico democratico - e dover spiegare queste cose nel 2024 ... in questa particolare temperie italiana più cialtrona e "sfascista" che altro.


 

Ultimi Post

Le idee espresse dagli opinionisti non necessariamente debbono coincidere con quelle del direttore e dell’editore di Calabriapost.net 

..........................

 Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete  a direttore@calabriapost.net

 

top