unci banner

:: NEWS

Opi Reggio Calabria, “Estate sicura” 2019: Educazione alla rianimazione in spiaggia

Opi Reggio Calabria, “Estate sicura” 2019: Educazione alla rianimazione in spiaggia

Più sicurezza per residenti e turisti, maggiore formazione sanitaria: a questo scopo, l’Ordine degli infermieri (Opi) di Reggio Calabria ha elaborato e finanziato anche per il 2019 il progetto Estate...

Cannizzaro: l'Hospice "Via delle Stelle" non chiuderà

Cannizzaro: l'Hospice "Via delle Stelle" non chiuderà

L'Hospice “Via delle Stelle” non chiuderà e, come auspicato dall'intera comunità reggina e non, continuerà la propria encomiabile attività sotto la gestione della Fondazione. Alle mie ferme richieste il Governo...

Finanziamento 25mln per l'Aeroporto dello Stretto, Siclari (Confindustria) "notizia positiva"

Finanziamento 25mln per l'Aeroporto dello Stretto, Siclari (Confindustria) "notizia positiva"

“Il via libera della cabina di regia del Fondo di sviluppo e coesione allo stanziamento di 25 milioni di euro per l'aeroporto dello Stretto è una notizia molto positiva, che...

Cataforio, confermato il contatto con Angelo Creaco. Nasce anche la femminile?

Cataforio, confermato il contatto con Angelo Creaco. Nasce anche la femminile?

Il Cataforio prosegue senza sosta il proprio lavoro. La società bianconera è in trattativa con Angelo Creaco, recentemente separatosi dal Futsal Polistena per motivi lavorativi. Potrebbe essere lui un altro...

Successo per la prima giornata del Face Festival, tra mostre, concerti e performance interattive

Successo per la prima giornata del Face Festival, tra mostre, concerti e performance interattive

FACE9 È ARTE – “Lo abbiamo scritto diverse volte, perché passi il concetto che a Reggio Calabria si promuove l’arte contemporanea. Un scommessa ardua, se teniamo conto che raggiunge un...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAPalmenta e Malara sulla manifestazione di sabato 22 giugno

Palmenta e Malara sulla manifestazione di sabato 22 giugno

Pubblicato in POLITICA Giovedì, 20 Giugno 2019 18:39

La manifestazione nazionale di sabato 22 giugno segna un momento fondamentale per la storia politica e sociale di questo Paese. “Ripartire dal Sud per unire il Paese” crediamo non sia solo uno slogan ma una via da perseguire, la stessa via che si oppone al progetto di autonomia differenziata che penalizza inevitabilmente le regioni economicamente più povere del Mezzogiorno. In sinergia con quanto affermato dal nostro Sindaco durante la presentazione della manifestazione di sabato, crediamo sia opportuno aprire una riflessione per trovare soluzioni durature attraverso strategie nuove e efficaci per contrastare il problema del lavoro.

Siamo felici che la scelta per questa mobilitazione sia ricaduta proprio su Reggio Calabria, una città dove la partecipazione attiva della collettività è forte e costante nonostante il clima di rassegnazione che ci cuciono addosso. A essere precario non è soltanto il lavoro, ma è l’intera società e lo sono le relazioni Il Comune di Reggio Calabria, attraverso l’istituzione della Commissione Politiche Giovanili si è dotato di uno strumento che si colloca come ponte tra le realtà giovanili presenti sul territorio e le Istituzioni. In questi anni abbiamo incontrato tanti giovani capaci e volenterosi ma spesso costretti ad andare via per poter realizzarsi personalmente e lavorativamente. Ecco perché l’invito che rivolgiamo ai giovani è quello di partecipare, di scendere in piazza, e di far sentire la voce di tutti quelli che al Sud hanno scelto di restare, nel Sud hanno scelto di investire, ma anche di quelli che sono partiti acquistando anche un biglietto per tornare. Di tutti quei giovani che vivono e lottano nel presente per poter ragionare di futuro.
Giuggi Palmenta e Marcantonino Malara
Commissione Politiche Giovanili – Comune di Reggio Calabria

Rc 20 giugno 2019

Letto 88 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Ripartiamo dal Sud per unire il Paese: Reggio per un giorno voce del Mezzogiorno senza futuro

    Reggio Calabria diventa per un giorno la voce del Sud che chiede futuro, sanità e lavoro. Un fiume colorato che ha pacificamente invaso il centro cittadino sin dalle prime ore del mattino quello dei tanti arrivati dalle regioni vicine: Sicilia, Puglia, Campania ma anche dal Nord. Oltre ventimila secondo le stime degli organizzatori i partecipanti alla manifestazione "Ripartiamo dal Sud per unire il Paese" promossa da Cgil,Cisl e Uil. Presenti tra i tanti lavoratori precari, migranti, in cassa integrazione, i segretari generali: Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo che hanno poi chiuso la manifestazione in piazza Duomo.

  • Manifestazione unitaria Cgil-Cisl-Uil a Reggio: info utili per sicurezza e traffico

    Nella giornata di sabato 22 giugno 2019, con inizio alle ore 10.00, da Piazza De Nava di Reggio Calabria prenderà inizio il corteo organizzato dalle sigle sindacali CGIL –CISL e UIL. Il corteo attraverserà il Corso Garibaldi fino a Piazza Duomo, ove è previsto che si tenga un comizio alla presenza dei rispettivi Segretari sindacali nazionali. Gli organizzatori hanno comunicato che prenderanno parte all’evento circa 15.000 persone che raggiungeranno questo centro a mezzo pullman ed autovetture private.
    Per il parcheggio dei veicoli è stata individuata l’area portuale di Reggio Calabria, la zona del tempietto, la stazione ferroviaria e l’argine sinistro del Ponte Calopinace, direzione mare – monte.

  • Gattuso (10 Idee per la Calabria): che sia una manifestazione sindacale di svolta

    Sabato 22 giugno potrebbe essere ricordata come una data storica per la triplice sindacale CGIL CISL UIL. Sarebbe un fatto di rilievo che proprio a Reggio Calabria si manifesti una vera svolta nell’azione strategica di una componente rilevante della comunità nazionale, quella che rappresenta milioni di lavoratori. Una scelta di responsabilità e di coraggio, perché non c’è più tempo.
    La manifestazione nazionale, con la presenza di Landini, Furlan e Barbagallo, si preannuncia significativa per alcune parole d’ordine come: lavoro, crescita, sviluppo del Paese e del Sud, legalità, unità del Paese, prospettive e speranza per le nuove generazioni.

  • Perrone (CISL): “Manifestazione unitaria a Reggio, fondamentale per maturare una nuova consapevolezza di futuro”

    Una portata storica, quella dell’evento del 22 giugno. I sindacati Cgil, Cisl e Uil, in maniera unitaria hanno scelto Reggio, e la Calabria, per ribadire la centralità del Sud all’interno del sistema Paese. Non è retorica decifrare il Sud come motore trainante senza il quale, il resto del Paese faticherebbe. Un Paese che procedendo a due velocità diverse, rischia di creare una polarizzazione economica e dunque sociale, degna della più traumatica versione della Questione Meridionale.
    L’impegno e la presenza delle tre strutture sindacali, in riva allo Stretto sabato, testimonierà una rilevanza che mai era stata denunciata o quantomeno traslata all’attenzione del Governo centrale. Il sud in questo contesto storico frammentato, ha bisogno di lavoro, di investimenti, di infrastrutture; in altre parole ha bisogno di un futuro accessibile alle aspettative di vita dei suoi cittadini.

  • La Giunta comunale e i Capigruppo di maggioranza aderiscono alla manifestazione sindacale unitaria di sabato 22 giugno

    La Giunta comunale reggina e i capigruppo di maggioranza a Palazzo San Giorgio aderiscono alla manifestazione nazionale promossa dalla triplice sindacale per il prossimo sabato 22 giugno a Reggio Calabria. Dopo l'incontro tra il sindaco Falcomatà ed i rappresentanti della triplice sindacale, con l'adesione "formale e sostanziale" come è stata definita dallo stesso primo Cittadino, l'Esecutivo e la Maggioranza comunale dichiarano la loro piena adesione al corteo sindacale unitario che si svolgerà per le vie cittadine nella giornata di sabato.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.