unci banner

:: Evidenza

La corsa verso la Corrireggio 2019 fa tappa dalla banda del kayak, sentinella della nostra costa

La corsa verso la Corrireggio 2019 fa tappa dalla banda del kayak, sentinella della nostra costa

Ha fatto tappa nel giorno di San Giorgio al Circolo Nautico la corsa verso la Corrireggio 2019. Protagonisti i ragazzi e le ragazze della canoa che si confermano sempre più sentinelle delle nostre coste

25 aprile con Pierpaolo Capovilla al Castello Aragonese di Reggio Calabria

25 aprile con Pierpaolo Capovilla al Castello Aragonese di Reggio Calabria

Prende il via la prima edizione di Balenando in Burrasca Reading Festival, il primo festival di reading in programma dal 24 al 28 aprile al Castello Aragonese di Reggio Calabria. L’apertura della manifestazione è prevista...

Tutto pronto al teatro Francesco Cilea per il musical Peter Pan

Tutto pronto al teatro Francesco Cilea per il musical Peter Pan

Peter Pan il Musical originale, con le musiche di Edoardo Bennato e la regia di Maurizio Colombi, sarà per la prima volta domani sera al Teatro Cilea di Reggio Calabria, nella stagione della “Cooperativa Polis...

Ritrovata a Ciccarello la borsa scippata in via Aschenez venerdì scorso

Ritrovata a Ciccarello la borsa scippata in via Aschenez venerdì scorso

I servizi di controllo del territorio permettono di raccontare un lieto fine per la vicenda del furto perpetrato ai danni di una cittadina in via Aschenez, nella giornata di venerdì 19 aprile, durante le celebrazioni...

Festa Nazionale della Liberazione Area dello Stretto 25 aprile 2019: i dettagli

Festa Nazionale della Liberazione Area dello Stretto 25 aprile 2019: i dettagli

Il 74° anniversario della Liberazione sarà per le Città di Reggio Calabria e Messina un evento straordinario di rilievo nazionale: per la prima volta il 25 aprile sarà l’occasione per affrontare le stesse tematiche, oggi...

compra calabria

Sei qui: HomePOLITICAPotere al Popolo RC denuncia l'esistenza diffusa di Barriere Architettoniche e Sensoriali in tutto il territorio della Città Metropolitana

Potere al Popolo RC denuncia l'esistenza diffusa di Barriere Architettoniche e Sensoriali in tutto il territorio della Città Metropolitana

Pubblicato in POLITICA Sabato, 19 Gennaio 2019 11:50

"Potere al Popolo di Reggio Calabria" denuncia l'esistenza diffusa di Barriere Architettoniche e Sensoriali in tutto il territorio della Città Metropolitana. Come Potere al Popolo di Reggio Calabria, convinti che la salute sia un diritto sempre meno tutelato, abbiamo costituito un gruppo di lavoro che si impegna sui problemi dei diritti socio-sanitari. Nella nostra città la salute è un diritto negato, nonostante la nostra Costituzione, all'art. 32, reciti: "La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti".

Nella nostra attività, abbiamo individuato come impegno prioritario il problema della lotta alle Barriere Architettoniche (ostacoli per le persone con disabilità motoria) e sensoriali (ostacoli per persone ipovedenti e cieche).

Come prima iniziativa abbiamo realizzato un censimento dei siti ove insistono questi manufatti che costituiscono impedimento alla libera circolazione delle persone con disabilità, oltre che essere ostacoli anche per chi liberamente vorrebbe spostarsi in città, nelle strade e negli uffici pubblici e negli esercizi privati, come le mamme che accompagnano una carrozzella oppure gli anziani con limitata capacità fisica o le persone incidentate.

Il nostro impegno vuole essere certamente di critica e di denuncia della presenza di "ostacoli" fisici in città ma abbiamo l'ambizione di svolgere una funzione propositiva: dicendo alle persone con disabilità che hanno strumenti di iniziativa per esigere la messa a norma dei siti che impediscono l'esercizio di diritti fondamentali come quello del libero movimento e dell'accesso agli uffici pubblici ed agli esercizi privati; dicendo agli amministratori pubblici che hanno il dovere di adoperarsi per mettere a norma i Palazzi ed i servizi pubblici e che debbano procedere, oltre che al censimento delle barriere architettoniche e sensoriali, alla realizzazione di un piano programmatico per la messa a norma e per l'eliminazione delle "Barriere" stesse.

La legge mette in capo al Comune l'obbligo dell'iniziativa per la messa a norma degli edifici pubblici, delle strade e degli istituti scolastici che rientrano nell'obbligo scolastico.

Oltreché il Comune ha anche competenze sulle strutture private che svolgono servizio pubblico in termini di concessioni edilizie e di verifica dell'agibilità.

Il Comune di Reggio Calabria ha approvato una delibera di giunta (n° 56 del 4 aprile 2016) dal titolo impegnativo: "LINEE DI INDIRIZZO PER LA PREDISPOSZIONE E LA REALIZZAZIONE DEL PIANO PER L'ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE (P.E.B.A.) DEL COMUNE DI REGGIO DI CALABRIA".

Nella realtà, purtroppo, non ci risulta che abbia abbattuto molte "Barriere".

Anzi, strutture come Palazzo San Giorgio, sede del Comune, rimangono totalmente non accessibili alle persone con disabilità motoria come anche la struttura dei Servizi Sociali ubicata al Cedir.

Impera in ogni dove l'idea che l'inerzia rispetto agli obblighi di legge sia senza sanzione. Invece: (dispone il comma 7 dell'articolo 24 della legge 104/1992 (ora art. 82 DPR n° 380/2001) che tutte le opere realizzate negli edifici pubblici e aperti al pubblico (che è concetto più ampio dell'uso pubblico, comprendendo anche attività private, come ristoranti, alberghi, cinema, teatri, etc.) in difformità dalle vigenti disposizioni in materia "di accessibilità e di eliminazione delle barriere architettoniche, nelle quali le difformità siano tali da rendere impossibile l'utilizzazione dell'opera da parte delle persone handicappate, sono dichiarate inabitabili e inagibili". Aggiunge la norma che "il progettista, il direttore dei lavori e il responsabile tecnico degli accertamenti per l'agibilità o l'abitabilità ed il collaudatore, ciascuno per la propria competenza, sono direttamente responsabili. Essi sono puniti con l'ammenda da lire 10 milioni a lire 50 milioni e con la sospensione dai rispettivi albi professionali per un periodo compreso da uno a sei mesi".

Gruppo Socio-Sanitario di Potere al Popolo di RC

Rc 19 gennaio 2019

Letto 146 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Decreto Calabria, le riflessioni di Potere al Popolo

    Ieri il Palazzo della Prefettura di Reggio Calabria ha ospitato il Consiglio dei Ministri in trasferta: tra qualche selfie, una visita ai Bronzi, una sciacallata a San Ferdinando, ecco la firma sul Decreto Calabria, misura emergenziale per affrontare l’atavico bubbone della sanità calabrese. Un decreto già annunciato dalla ministro Grillo dopo che scandali e inchieste avevano ripuntato i fari nazionali sulla nostra regione e sui suoi ospedali, su un “sistema” indubbiamente infestato da infiltrazioni masso-mafiose, dove la politica tutta si è interessata più di clientele, nomine e assunzioni che del benessere dei calabresi, dove burocrati e manager sono subordinati agli interessi di chi li ha nominati. Un sistema che produce un disavanzo di circa 160 milioni di euro l’anno, e questo nonostante gli ormai 10 anni di commissariamento, perché non dobbiamo dimenticare che per il rientro del debito siamo già commissariati dal 2009.

  • Giorgio Cremaschi a Reggio Calabria a parlare di Federalismo differenziato

    Domenica 7 aprile alle ore 17.00 al Cine Teatro Metropolitano DLF, Potere al Popolo Reggio Calabria terrà un'iniziativa pubblica per approfondire il tema del federalismo differenziato, con la partecipazione del suo portavoce nazionale Giorgio Cremaschi.
    Purtroppo si parla troppo poco del percorso di autonomia voluto da Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, tre regioni che da sole raggiungono il 40 % del PIL dell'intero paese e che, se passasse questo provvedimento, potranno trattenere la gran parte del ricavato fiscale, rompendo con il dettato costituzionale che impone una equa distribuzione delle risorse tra i territori e pari dignità e diritti per tutti i cittadini, indipendentemente dalla collocazione geografica.

  • Potere al Popolo al fianco dei lavoratori delle strutture psichiatriche

    Lunedì 1 aprile alle ore 10 davanti la direzione dell'ASP 5 si terrà un presidio, promosso dall'Usb e dal CooLaP, dei lavoratori delle strutture psichiatriche reggine, costretti nuovamente a scendere in strada per capire cosa sarà del loro futuro, di quello delle strutture dove lavorano e di quello dei loro stessi pazienti.
    Dopo il commissariamento per mafia dell'ASP 5 ci si attende che finalmente venga messa mano ad un settore, quello della psichiatria, tra i più problematici e troppo spesso incapace di dare risposte alle esigenze del territorio, come siamo stati costretti a denunciare sulla stampa nei mesi scorsi per delle persone con sofferenza mentale che stiamo seguendo direttamente.

  • Lo spettacolo "Workers" in scena domani 30 marzo al Nuvola Rossa

    Potere al Popolo! Reggio Calabria e il CSC "Nuvola Rossa" organizzano la rappresentazione di "Workers", una produzione del Teatro Popolare dell'Ex Opg Occupato "Je so pazzo" di Napoli. Per la prima volta nel reggino, la compagnia napoletana si spinge a sud nella tournée del primo dei suoi spettacoli, per parlare di lavoro ma non solo: sabato 30 marzo, alle ore 21, dopo un buffet  previsto in apertura, andranno in scena proprio al CSC "Nuvola Rossa", in via II novembre 82 a Villa San Giovanni.

  • A Palazzo Corrado Alvaro il convegno di Potere al Popolo: "La disabilità in città"

    Si è tenuto nella giornata di venerdì 22 marzo il convegno "LA DISABILITÀ IN CITTÀ Tra inclusione e criticità" promosso dal gruppo socio-sanitario di Potere al Popolo Reggio Calabria, che ha visto molte e qualificate presenze, come Docenti dell'Università Mediterranea, rappresentanti di varie associazioni di categoria di persone con disabilità e diverse persone con disabilità. Durante i lavori sono stati presentati il sito WEB tematico sui problemi socio-sanitari ( https://www.poterealpopolorc.red/gruppo-socio-sanitario ) e l'APP per smartphone - SEGNALA UNA BARRIERA - con la quale sarà possibile segnalare le varie barriere architettoniche e sensoriali presenti in città, inviarne una foto e geolocalizzarle. Questo censimento permetterà di costruire un database e una mappa Google che potrebbe servire alle istituzioni preposte per programmare gli interventi per la messa a norma dei siti segnalati.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.