Domenica, 14 Luglio 2024

                                                                                                                                                                             

 

                                                                                                                                                                                                          

P Politica

STABILIZZAZIONE EX LAVORATORI LSU-LPU, SERA: “SI CHIUDE IL PRERIODO DEL PRECARIATO”

Questo articolo contiene parole
Il tempo di lettura è di circa minuti.
Livello di difficoltà di lettura:

Intendiamo esprimere grande soddisfazione per l’attività posta in espletata dall’amministrazione comunale guidata dall’avv. Giuseppe Falcomatà per l’ulteriore obiettivo raggiunto negli anni di guida della città.

La stabilizzazione definitiva, grazie all’approvazione del PIAO 2024-2026 e alla successiva delibera di Giunta Comunale del 31.05.2024, degli ex lavoratori Lsu-Lpu, chiude il periodo del precariato perenne presso la nostra amministrazione.

La risolutiva conclusione del tortuoso iter del conferimento del tempo pieno ed indeterminato alle 109 unità di personale completa e gratifica l’azione politica del lavoro posta in essere dall'amministrazione, rivolta esclusivamente a sottolineare che il lavoro dignitoso è un diritto fondamentale e fondante di ogni società civile.

Questa amministrazione ha fatto delle politiche del lavoro un solido cardine attorno al quale tutta la maggioranza ha concretizzato il tempo e la fatica del proprio impegno, nell’esclusiva visione che la dignità del lavoro è libertà (Sandro Pertini).

Lungo questa giusta direzione, si pone anche l’agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile, che pone come obiettivo nr. 8 quello di: “Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti”.

Per ricordare gli obiettivi sono stati raggiunti nei nove anni dall’amministrazione Falcomatà e per farlo non possiamo prescindere dal richiamare le vicende afferenti alla sofferta vicenda ATAM, conclusasi con il nuovo assetto aziendale e senza sacrificare posti di lavoro: oggi Atam è una società sana, nella quale confluiscono i due maggiori enti territoriali Comune e Città Metropolitana.

Come non menzionare il cambio di paradigma delle esternalizzate con la costituzione delle società in house, dalla Castore ad Hermes, due scommesse vinte al servizio della città e dei suoi cittadini.

Da ultimo, solo in ordine temporale, lo svolgimento dei concorsi pubblici con l’assunzione di circa 250 unità di personale nelle varie qualifiche amministrative, che rappresenta una boccata di ossigeno per i carichi di lavoro gravanti sui dipendenti storici, ma soprattutto per l’efficiente e tempestiva risoluzione dei problemi dei cittadini.  

Come Partito Democratico vogliamo esprimere i migliori auguri di buon lavoro ai dipendenti stabilizzati e ai nuovi assunti dal mese di gennaio 2024, ricordando a noi stessi che quando si amministra con senso di responsabilità i risultati ottenuti acquistano un sapore diverso, il sapore della buona politica, la politica che mette al centro la persona e che agevola il progresso sociale ed economico della nostra città. 


 

Ultimi Post

Le idee espresse dagli opinionisti non necessariamente debbono coincidere con quelle del direttore e dell’editore di Calabriapost.net 

..........................

 Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete  a direttore@calabriapost.net

 

top